• info@downdadi.it

16 Mar

Inaugurazione di Casa Antenore e Casa Petrarca

Sabato 16 marzo, in Via Agnusdei a Padova, Down DADI ha inaugurato due nuovi appartamenti, denominati Casa Antenore e Casa Petrarca: primi due gruppi di Persone con Disabilità Intellettiva di Down DADI si sganciano dalle proprie famiglie e vanno a vivere nella loro casa. Un sogno che si realizza per loro, un importante traguardo raggiunto per il gruppo Down DADI. Si può fare!

Proprio in prossimità della Giornata Mondiale della sindrome di Down (21 marzo), la Cooperativa Vite Vere del gruppo Down DADI inaugura 2 appartamenti a Padova per la residenzialità abitativa delle persone con Disabilità Intellettiva. E’ il coronamento di un Progetto di Vita che, nel caso di questi due gruppi, ha accompagnato a partire dall’adolescenza 9 ragazzi, fino al raggiungimento di una vita attiva ed integrata nel contesto sociale cittadino.

E’ la stessa Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone c on disabilità (ratificata in Italia nel 2009), che promuove e auspica lo sviluppo dei Progetti di Vita Indipendente per le persone con Disabilità Intellettiva, riconoscendo a loro il diritto ad abitare in autonomia e
scegliere “dove e con chi vivere”. Quando al contrario il distacco dalla famiglia viene affrontato in emergenza, molto spesso per la malattia/scomparsa dei genitori, questo può diventare molto difficile e problematico. La Legge 112/16 conosciuta come “Dopo di noi” è nata come soluzione a questo problema tanto dibattuto, ma già nel nome porta il segno del suo limite. Il Gruppo Down DADI, invece, all’interno del Progetto di Vita che parte dalla nascita di ogni bimbo con Disabilità Intellettiva, prevede l’avvio di un percorso di sganciamento dalla famiglia in fase pre-adolescenziale, quando per ogni ragazzo di quell’età il desiderio di una vita autonoma scalpita e chiede risposte conc rete.

Sabato 16 marzo si è festeggiato quindi il grande passo dei primi due gruppi che, dopo il lungo percorso di autonomia nelle case palestra del Gruppo Down DADI, hanno raggiunto il loro traguardo e andranno ad abitare nella loro nuova casa dove realizzare la propria vita. La location, in pieno centro a Padova è vicina ad un altro bellissimo progetto di Down DADI, “SlowDown Santa Sofia”, un piccolo Hotel che grazie alla ristrutturazione, appena iniziata, di una parte del Palazzetto dell’antica Chiesa di S. Sofia, permetterà ai nostri ragazzi di
agganciare alla parte abitativa anche la parte occupazionale/lavorativa. Il tutto avverrà in un intreccio continuo di relazioni e rapporti che toglierà la persona con Disabilità da una connotazione di “protezione assistita”, tanto presente nelle strutture attualmente dedicate alla
Disabilità.

Casa, lavoro, relazioni, turisti, c entro storico, vicinanza alla Basilica del Santo, Prato della Valle… una vita attiva all’insegna della piena inclusione e visibilità!